Il Cambiamento - feed

Le "dangerous liaisons" tra l'industria alimentare e la ricerca per la salute pubblica

Sono così chiari e trasparenti i rapporti tra la ricerca nel campo della salute pubblica e l'industria alimentare? No e, a quanto pare, le linee guida sono ancora molto fumose. Ce lo spiega in questo interessante articolo Giulia Loffreda, membro dell'associazione "No Grazie Pago Io" alla quale aderiscono operatori della salute che non accettano nulla da Big Pharma.

Razzista, vuoi fermare l’immigrazione? Diventa ambientalista

Ai razzisti che fanno della lotta all'altro il loro manifesto politico diciamo: leggete il nuovo rapporto IPCC. C'è scritto chiaramente che continuando a non far nulla contro i cambiamenti climatici si andrà incontro a migrazioni epocali. Allora razzisti... diventate ambientalisti...

"Tutta un'altra scuola" porta 27 esperti per tre giorni di incontri a Firenze

C'è un tremendo bisogno di un nuovo sguardo al senso dell'educazione, di un nuovo modo di fare scuola. E il gruppo-progetto “Tutta un’altra scuola” lavora da tempo proprio per questo. Anche quest'anno avrà un ampio spazio all’interno della fiera nazionale della didattica a Firenze, con una propria rassegna di incontri liberi e gratuiti sulle nuove frontiere dell’educazione. Appuntamento dal 9 all’11 ottobre.

Nelle Marche la campagna #spiaggesenzafiltro contro i mozziconi

Nelle Marche è stata lanciata la campagna #spiaggesenzafiltro contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta. Un po' di numeri? I mozziconi dei circa 80 milioni di chilogrammi di sigarette fumate in Italia ogni anno dai 13 milioni di fumatori italiani hanno un peso di oltre 20 mila tonnellate.

Il declino pericoloso e senza precedenti della Natura

Il tasso di estinzione delle specie accelera, il declino della Natura non è mai stato così marcato e veloce: lo afferma il rapporto dell'IPBES (Gruppo Internazionale sulla Biodiversità e gli Ecosistemi), che vi riportiamo.

Erosione del suolo sulle colline del Prosecco: ecco lo studio

«In uno scenario convenzionale, nelle aree occupate dalle viti, l'erosione di suolo potenziale raggiunge le 43,7 tonnellate per ettaro all'anno, un valore di 31 volte superiore alla soglia tollerata dalle stime di riferimento della Comunità Europea»: lo dice uno studio dell'Università di Padova sulle colline del Prosecco.

L’Unesco premia l’inquinamento e la chimica delle colline venete

Brindano i produttori di Prosecco del Veneto dopo il riconoscimento dell'Unesco a patrimonio dell'umanità per le colline di Valdobbiadene e Conegliano. Ma brindano e festeggiano molto meno la popolazione e l'ambiente, che subiscono ogni giorno l'inquinamento dato dall'uso massiccio dei pesticidi.

Da Belagaio a Grosseto: l'assalto alle foreste e ai boschi toscani

L'allarme arriva dal WWF di Siena e Grosseto: «Tagli selvaggi di decine alberi su ettari in territori protetti, sottobosco distrutto, paesaggio alterato, biodiversità distrutta. Tutto per permettere ad affaristi senza scrupoli di speculare sulle biomasse. Eppure per la Regione va tutto bene».

Pagine