Il Cambiamento - feed

Greta Thunberg: più consumi, più hai il dovere di cambiare

Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese che ha innescato il movimento mondiale per contrastare i cambiamenti climatici, ha partecipato all'evento annuale della Brilliant Minds Foundation che si è tenuto a Stoccolma. Con un discorso che ancora una volta rappresenta un "manifesto" su cui riflettere per passare all'azione.

Foreste in città? Sì, grazie!

La città ha mille potenzialità, ma anche forti limiti per la qualità della vita. Per favorire il superamento di tali limiti, diverse amministrazioni stanno investendo in quelle che vengono chiamate "infrastrutture verdi". Vediamo cosa sono.

Nel forno italiano dell’emergenza climatica, si brinda alle Olimpiadi delle emissioni e dello spreco

Altro che esultare: in un'Italia che brucia con temperature pazzesche, con un aumento di oltre il 50% dei consumi energetici mondiali e con milioni di persone in povertà nei prossimi anni a causa dei cambiamenti climatici, quello dell’assegnazione delle Olimpiadi invernali alle città di Milano e Cortina è un giorno di profondo lutto, ambientale ed economico.

Emigrare? Sì, ma verso sud

Stanchi di vivere in una grigia e fumosa città del centro-nord? Desiderosi di un'esistenza meno stressante e a contatto con la natura? Pronti ad abbandonare la schiavitù del lavoro subordinato e i ritmi incalzanti della civiltà moderna? Emigrare sì, ma verso sud. E chi lo ha fatto si racconta.

Emergenza climatica: azioni concrete per chi vuole davvero intervenire

Diversi Comuni d'Italia stanno dichiarando, con atti consiliari, l'emergenza climatica; si è mossa persino la Regione Toscana. Ma le intenzioni sono veramente concrete e realistiche? Quali passi muoveranno per cercare di ottenere risultati? L'Associazione Paea ha messo a punto un decalogo proprio per le amministrazioni che vanno in questa direzione e si fa garante, come consulente, in competenza ed efficienza.

Andrea e Fausta: «Abbiamo aperto una porta su una visione diversa del mondo. Grazie al PeR»

Andrea D'Alessandro e Fausta Ledda hanno preso una decisione: stabilirsi in una località di mare per cercare un'alternativa ai ritmi schiavizzanti della città e dare corpo alle idee e ai progetti che da tempo avevano in mente. E il "carburante" per cambiare prospettiva e partire lo hanno trovato proprio al PeR, durante il workshop "Cambiare vita e lavoro: istruzioni per l'uso" di cui questo fine settimana si tiene la 39a edizione.

Nasce la Scuola di Agricoltura Indigena

L'idea è del gruppo che ha deciso di costituire l'ecovillaggio "La casa rotta", a Cherasco, in provincia di Cuneo. Hanno dato vita a un progetto che hanno chiamato "Scuola di agricoltura indigena", «e cioè un'agricoltura che non distrugge la vita ma la genera continuamente» dicono gli ideatori.

Si vive meglio nella “ricca” Bolzano o nella “povera” Sicilia?

Nelle classifiche della ricchezza, le città del nord Italia normalmente sono ai primi posti. Addirittura poi in queste classifiche si mischia la ricchezza con la qualità della vita e quindi dove c’è ricchezza monetaria si presume che ci sia anche un’alta qualità della vita. Ma è davvero così?

A Roma un orto urbano per ogni quartiere: il progetto

L'idea è del gruppo Zappata Romana, che partecipa alla selezione dei progetti finanziabili da parte del Comune di Roma. La proposta che l'associazione avanza è quella di promuovere la realizzazione di un orto urbano per ogni quartiere dela capitale. E i cittadini possono votare.

La produzione industriale di materie prime agricole si mangia le foreste del Pianeta

Tra il 2010 e il 2020 almeno 50 milioni di ettari di foresta, un'area delle dimensioni della Spagna, saranno stati distrutti per fare spazio alla produzione industriale di materie prime agricole. Questo è quanto emerge da “Conto alla rovescia verso l’estinzione”, il nuovo rapporto di Greenpeace, diffuso in occasione del vertice mondiale di Vancouver, che ha riunito le multinazionali.

Greta Thunberg nominata "Ambasciatore della coscienza"

La sedicenne attivista svedese Greta Thunberg e il movimento studentesco per l'ambiente Fridays for future sono stati nominati "Ambasciatori della coscienza per il 2019" da Amnesty International. La scelta dopo le mobilitazioni per contrastare i cambiamenti climatici.

Fridays For Future, è ora di andare oltre le manifestazioni

Le manifestazioni giovanili per chiedere interventi decisi contro i cambiamenti climatici sono state un segnale importante, ma ora occorre andare oltre, fare ulteriori passi avanti. Occorre passare dalla protesta alla proposta e c'è il modo per farlo.

Se il lavoro ci fa ammalare, troviamo la via d'uscita

Stress, superlavoro ma anche disoccupazione disperante: facce diverse di una radice comune, cioè una prospettiva di vita incentrata su ciò che, troppo spesso, non ci rende felici, non ci permette di realizzarci. Come uscirne? Cambiando prospettiva e facendosi aiutare da chi ha gli strumenti per fornire i giusti e concreti suggerimenti. Per questo il 22 e 23 giugno si tiene in Umbria il corso "Cambiare vita e lavoro. Istruzioni per l'uso". L'opportunità che può fare la differenza.

Basta con i mostri da crociera del mare

Un altro incidente, altri feriti e poteva andare anche peggio. Ieri mattina una nave da crociera si è scontrata con un battello nel canale della Giudecca a Venezia e sono rimasti feriti quattro turisti. Inevitabili gli interventi dei politici, ma è da troppo tempo che si chiede lo stop al transito delle grandi navi.

Pagine