Feeds

La dieta vegetariana migliora i sintomi dell’artrite reumatoide. Lo studio

GreenMe -

Seguire una dieta vegetariana o vegana riduce i sintomi dell’artrite reumatoide, malattia cronica infiammatoria di origine autoimmune.

L’artrite reumatoide colpisce circa una persona su 100 e la sua insorgenza dipende in parte da una predisposizione genetica e in parte da fattori modificabili.
Tra i fattori modificabili rientra l’alimentazione e, modificando la dieta, aumentano le possibilità che la malattia regredisca.
In particolare, seguire una dieta che esclude carne e latticini garantisce un miglioramento dei sintomi della patologia tra cui dolori articolari ed edema.

É la conclusione di una revisione della letteratura scientifica i cui risultati sono stati pubblicati pochi giorni fa su Frontier in Nutrution.

Diversi degli studi presi in esame dalla review hanno dimostrato che dolori articolari e altri sintomi legati all’artrite reumatoide peggiorano quando si segue una dieta che include latticini e carni rosse o in caso di sovrappeso.
Al contrario, diete prive di alimenti di origine animale e ricche di frutta, verdura e fibre riducono in modo significativo i sintomi.

I benefici di diete vegane e vegetariane sono dovuti all’azione antinfiammatoria esercitata dagli alimenti di origine vegetale, nonché dalla riduzione del peso corporeo che si registra nelle persone che seguono una dieta priva di carne e latticini.

Gli effetti antifiammatori delle diete veg sono dati dalla maggiore salute intestinale offerta dal consumo di frutta, verdura, cereali e legumi.

Gli studi considerati dalla recente review hanno dimostrato in particolare il ruolo della fibra alimentare presente nei vegetali, capace di migliorare il microbioma intestinale.
Una migliore composizione batterica dell’intestino, riduce l’infiammazione e il dolore articolare; al contrario, una barriera intestinale compromessa può consentire ad alcuni componenti degli alimenti o ai microrganismi di entrare nel flusso sanguigno, innescando processi infiammatori.

Le diete a base vegetale sono anche responsabili della perdita di peso corporeo o del mantenimento del proprio peso ideale, poiché meno ricche di grassi rispetto alle diete che includono carni rosse e latticini.
Questo aspetto è molto importante, poiché un eccesso di peso può influire in modo negativo sulla risposta dell’organismo ai trattamenti farmacologici, diminuisce le probabilità di remissione della malattia e aumenta il rischio di mortalità dei pazienti.

Questa review offre dunque una speranza concreta alle tante persone che soffrono di artrite reumatoide: i dolori articolari, la rigidità al mattino, l’edema a livello delle articolazioni e gli altri sintomi tipici di questa patologia potrebbero migliorare o addirittura scomparire semplicemente scegliendo una dieta vegana o vegetariana.

Leggi anche tutti i nostri articoli sulla dieta vegetariana e dieta vegana . Ti potrebbero interessare anche: 

Tatiana Maselli

L'articolo La dieta vegetariana migliora i sintomi dell’artrite reumatoide. Lo studio proviene da GreenMe.it.

La terra dei fuochi del Molise di cui nessuno parla, ma che fa morire di cancro per amianto e rifiuti tossici

GreenMe -

In Molise crescono i casi di cancro e la colpa sarebbe dell’inquinamento. Nella regione infatti, per anni sono stati abbandonati rifiuti tossici nell’ambiente, e ora i cittadini ne fanno le spese sulla propria salute.

Le zone dove si registra un aumento di malattie neoplastiche si trovano soprattutto a Sud della regione e in particolare a Termoli, Guglionesi, Cercemaggiore, Montagano e Colle D’Anchi.

Aree in cui si contano oltre 60 siti utilizzati come discariche abusive, molte delle quali composte da rifiuti edili e cumuli di manufatti cementizi che contengono frammenti di amianto. In almeno la metà dei siti controllati dall’ARPA sono state infatti rinvenute fibre di amianto.

A denunciare la situazione è la consigliera regionale Aida Romagnuolo:

«Basta con il politichese e le furbate, aiutiamo i cittadini a stare bene. Nella zona del Basso Molise, a Termoli con il suo depuratore, a Guglionesi, Cercemaggiore, Montagano, Colle D’Anchise e in quella della Piana di Venafro per intenderci, sono sempre di più i casi di decessi causati da malattie neoplastiche, cioè decessi per cancro e, tantissime sono anche le vite di cittadini a rischio. E il cancro, non guarda in faccia  a nessuno né se sono adulti o bambini».

“Nel Molise poi – ha continuato la consigliera – sono ormai anni che contiamo troppe persone che muoiono di cancro e queste, probabilmente, anche a causa e per le conseguenze dell’inquinamento di siti che per moltissimi cittadini sono sconosciuti ma non per quei mascalzoni che hanno commesso questo crimine e che meritano la galera a vita.

A mio avviso, la Regione Molise con l’Arpa, deve ulteriormente attivarsi e rendere pubblico il censimento dei siti inquinati che fino ad oggi su un totale di 61, risultano essere 32 quelli bonificati e ben 29 quelli ancora aperti.

Bisogna intervenire quindi immediatamente per mappare ed aggiornare tutti i siti contaminati, ma soprattutto per bonificare quelli attivi che mettono a serio rischio la salute dei cittadini” – ha concluso Romagnuolo.

Secondo un rapporto dell’ARPA sul controllo del territorio, durante il 2018 si è registrato un calo dei fenomeni di abbandono dei rifiuti, nonché della combustione illecita di rifiuti. Di contro però è aumentato l’abbandono di manufatti contenenti amianto.

Per quanto riguarda lamianto, i numerosi controlli ambientali e la sempre maggiore attenzione dei cittadini verso questi rifiuti speciali hanno indotto una modifica nelle abitudini di abbandono, al fine di renderne meno percettibile lo smaltimento illecito.

Anziché abbandonare tubature, onduline e vasconi interi, troppo visibili oltre che ingombranti da trasportare, si è passati a una pratica molto più pericolosa, cioè quella di riversarli nell’ambiente dopo averli frantumati in piccoli pezzi e mescolati con altri rifiuti edili.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Photo credit: ARPA Molise

L'articolo La terra dei fuochi del Molise di cui nessuno parla, ma che fa morire di cancro per amianto e rifiuti tossici proviene da GreenMe.it.

Test personalità: scegli una luna e scopri il tuo modo di essere, soprattutto in amore

GreenMe -

Da sempre il fascino della Luna influenza la nostra vita. C’è chi non prende una decisione senza averla prima osservata, c’è chi più scettico crede che siano solo leggende.

Che ci crediate o meno, questo test fa una correlazione tra la luna e il modo di innamorarsi in base alla propria personalità. Come diciamo spesso, i test non hanno nessuna prova scientifica e di certo neanche la verità in tasca, ma sono semplici giochi da fare per spezzare la routine quotidiana.

In che modo ci innamoriamo? Dipende dalla nostra personalità.
Scegli una di questa immagini in una manciata di secondi, senza rifletterci troppo. Dopo l’immagine troverai il tuo profilo.

 1) Eterna entusiasta

Sei una persona gioiosa, ottimista e sempre gentile. Cerchi di aiutare tutti e non fatichi a diventare il leader del gruppo. Sei la classica persona multitasking, fai di tutto, ma spesso non riesci a controllare i tuoi impulsi. Per questo il consiglio è di fare una cosa alla volta, sicuramente sarai meno stressata.  Veniamo all’amore, quando ti piace una persona, è la tua risata nervosa che ti tradisce. C’è da dire però che sei una persona difficile nei sentimenti e difficilmente ti lasci andare a storie durature. Ma quando trovi il tuo partner ideale fai fuoco e fiamme, attenzione però a non idealizzare troppo i rapporti e non cercare di fare l’eterna entusiasta!

2) Ambiziosa

Nessuna sfida ti spaventa, hai obiettivi a breve, medio e lungo termine. Sei un lavoratore ammirevole, fai l’impossibile per dimostrare che sei il migliore e meriti il ​​meglio. Sei molto esigente, soprattutto con te stesso. La tua più grande difficoltà è trovare l’equilibrio tra lavoro e famiglia. Ricorda che le gioie più belle sono quelle condivise. Quanto ti innamori fai lo stesso ragionamento: sei una persona ambiziosa nel cercare il partner. A volte, è più un ragionamento di testa che di sentimenti, prova a lasciarti andare e vedrai che l’amore vero prima o poi arriva.

3) Un fiume in piena

Sei una persona attiva, coraggiosa e ami fare nuove esperienze. Adori gli sport estremi, viaggiare, essere indipendente. Sebbene tu sia una persona piena di talenti e capacità, la tua umiltà finisce per penalizzarti e a volte ti manca la pazienza e la determinazione per fare quel passo in più.  Ricorda che se le tue idee sono buone, meritano di essere applaudite. Sei audace per l’avventura, ma timido nei sentimenti. Sei la classica persona che pensa di passare inosservata. Smetti di pensarlo, forse è la tua timidezza che può renderti sexy.

4) In pace e tranquillità

Sei una persona calma, pacifica e molto tradizionalista. A volte ti etichettano come un ‘vecchio’, ma tu hai soltanto dei valori che forse oggi si sono perduti. Non ami metterti in mostra, eppure molti ti vedono come un leader per il tuo talento e la tua forza di volontà.  Ti innamori molto velocemente e offri tutto in breve tempo. Pensi che l’amore debba essere vissuto senza limiti e ami le relazioni mordi e fuggi. Dall’altro lato però hai una vita molto social, pubblichi tutte le tappe del tuo amore, anche quando è destinato a durare solo una manciata di giorni.

5) Coerente ed equilibrata

La tua caratteristica principale è la coerenza. Hai un invidiabile equilibrio emotivo, sei una persona attenta e generoso. Hai idee molto chiare e forse questo ti penalizza un po’ agli occhi degli altri; sei una persona testarda e pensi di non sbagliare mai. Ricordati che nessuno è infallibile e le opinioni altrui possono aiutarti a crescere.  Così come sei esigente al lavoro, sei in amore. Il tuo partner deve essere affidabile al 100%, altrimenti non inizi proprio la relazione. Sai come gestire le tue emozioni e anche se ami più del tuo partner, cerchi sempre di mostrarti matura della relazione.

6) Passionale

Sei una persona molto passionale che si gode la vita. Tu hai una buona parole per tutti e sei aperta al confronto. Non hai paura di esprimere i tuoi sentimenti, sei una persona molto onesta e diretta. Quando lavori in gruppo, richiedi la stessa passione che hai tu. In amore, sai valorizzare il tuo partner. Non ti piace stare da sola, perché ti piace condividere la tua crescita con qualcuno di speciale. Sei gelosa e non lo nascondi, ti piace far ridere il tuo partner. Sei sempre alla ricerca di una persona che ti conosca pienamente e che indovini anche i tuoi pensieri.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

L'articolo Test personalità: scegli una luna e scopri il tuo modo di essere, soprattutto in amore proviene da GreenMe.it.

Tap: chiuse le indagini, coinvolte 18 persone e la società. Attesa per gli sviluppi

Il Cambiamento - feed -

La Procura di Lecce ha chiuso le indagini nei confronti di 18 persone e della società Trans Adriatic Pipeline Ag Italia (Tap). Le accuse contestano la realizzazione del gasdotto su aree sottoposte a vincolo paesaggistico senza autorizzazioni e lo sversamento di acque reflue industriali che avrebbero contaminato con sostanze pericolose la falda acquifere.

Il carbone uccide, l’energia solare ed eolica no

Il Cambiamento - feed -

Gli epidemiologi ambientali dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa hanno svolto una ricerca sull’impatto della centrale di Vado Ligure, studiando la popolazione residente per 13 anni in 12 comuni dell’area, per valutare la relazione tra esposizione ad inquinanti atmosferici e rischio di mortalità e malattie. Il lavoro è pubblicato su Science of the Total Environment. E i risultati sono sconcertanti.

UNICEF backpacks used as a haunting symbol to call for greater protection of children living in conflict

ONU - aiuti umanitari - feed -

As children in many parts of the world return to school, the United Nations Children’s Fund (UNICEF) launched a haunting installation on Sunday that displays 3,758 school backpacks as headstones to illustrate the grave scale of child deaths in conflict in 2018 and call for greater protection of children living in conflict. 

Pagine

Abbonamento a Il portale della Fratellanza aggregatore