Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: Cooperare è la nota dell'Anima

In una società concentrata sulla competizione sembra impossibile ascoltare il linguaggio dei cuori che vogliono cooperare. La competizione si supera ascoltando la voce del proprio cuore che è in sintonia con il Proposito dell’Anima universale. La cooperazione é il risuonare delle Anime all'unisono.

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Teseo e il filo di Arianna

Il mito del Minotauro ci aiuta a comprendere, nell’intricata vicissitudine umana, come sortire dal labirinto delle nostre elucubrazioni mentali che impediscono la visione della Verità. Labirinto la cui uscita non è raggiungibile per mezzo della razionalità ma attraverso l’intuizione. Teseo, l’anima incarnata, deve uccidere il Minotauro, simbolo dell'imperfezione della personalità che utilizza la forza bruta per mantenere il potere. Arianna, l’Anima Spirituale, ma anche la Sofia o Sapienza Divina, aiuta Teseo nell’impresa, ancorando il filo dell’Amore-Saggezza al suo Cuore.
Sarà quel legame che permetterà a Teseo di ritrovare la via del ritorno per uscire dal labirinto e riabbracciare Arianna dopo aver sconfitto la Bestia. Ciò che ha salvato Teseo è stato l’Amore che l’ha guidato con lo sguardo del Cuore. Senza quella visione, che spazia oltre i muri e squarcia i veli della stoltezza umana, non avrebbe mai ritrovato l'uscita liberandosi dal giogo della materia. Restiamo sempre ancorati a quel filo rosso che unisce il Divino all’umano per trovare la retta via sul sentiero impervio dell’esistenza e… saremo salvi.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Fra Cielo e Terra

L’Agni Yoga in uno dei suoi passi essenziali afferma: “Ti domanderanno come si attraversa la vita. Rispondi: Come un abisso, su una corda tesa, In bellezza, con cautela e oscillando". Mentre l’immagine della corda tesa sull’abisso dell’esistenza è di immediata comprensione, e spiega da un lato, l’atteggiamento della cautela e dall’altro, quello della Bellezza; non è altrettanto immediato capire a quale oscillazione il pensiero faccia riferimento.

Esistono due modalità di oscillare: l’una in orizzontale e l’altra in verticale. La prima riguarda la personalità che oscilla tra il Bene e il Male o tra le forze contrastanti di Spirito e Materia che in modo alterno catturano l’attenzione e la fanno agire in modo instabile e contraddittorio. La seconda oscillazione, quella in verticale, suggerisce il movimento ciclico dell’onda evolutiva che unisce il Cielo alla Terra nel senso della discesa dell’Amore-Saggezza dai Piani dell’Anima entro la persona con la conseguente elaborazione, da parte di quest'ultima, delle forme di relazione coerenti e dell'ascesa al Cielo delle forme redente. Un’oscillazione positiva del flusso della Vita entro l'individuo che costantemente si rinnova creando un'onda di comunicazione costante, o un ciclo continuo, tra il Divino e l'umano, di cui quello dell’acqua ne riflette significato e proposito. Come il Cielo porta la Luce Divina sulla Terra per materializzare lo Spirito entro le forme e la Terra le ritorna al Cielo spiritualizzate, così l’acqua precipita l’informazione vitale, purificando la terra per ogni dove, quindi, risale al Cielo per rigenerare il succo vitale. È l'oscillazione tra Cielo e Terra che rende bello attraversare l'abisso sulla corda tesa, avanzando, passo dopo passo, verso l'infinito.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Fare come se

L'insegnamento della Saggezza antica indica il "fare come se" si fosse già ad un livello evolutivo ideale, come metodo pratico ed efficace per migliorare i propri veicoli nel processo di perfezionamento mediante la disciplina della persona. Il senso del "fare come se" non è tanto quello di scimmiottare un modello di perfezione che ancora non si è raggiunto, né tantomeno, comportarsi con supponenza credendo di essere ciò che ancora non si è; bensì è il metodo più sicuro e producente per proiettare e costruire una forma-pensiero rispondente al modello ideale.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Educare la mente

Educare la mente a cogliere il buono e il bello che c'è in ogni accadimento. In ciò consiste la trasmutazione della forma per farla risuonare con il Piano Divino.

Quando un evento appare negativo bisogna saper vedere con gli occhi dell’Anima per riconoscere in esso il Proposito Divino manifesto, nonostante l’apparenza mostri il contrario. La mente deve imprimere quella immagine colta con lo sguardo rinnovato del Cuore e proiettarla avanti a sé in modo da sostituire l’immagine degradata ed innalzare la vibrazione energetica dell’ambiente.

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Dominare la collera

Quando un gesto, una parola o uno sguardo hanno introdotto in voi il turbamento e la collera, ovviamente potete reagire. Se però volete agire saggiamente, non muovetevi e soprattutto tacete! La collera è come l'irruzione della forza bruta di un torrente; quella forza non necessariamente è cattiva, anzi, può essere benefica per voi e per gli altri, ma a condizione che sappiate dominarla per poterla in seguito dirigere. E, per dominarla, dovete prima deporre le armi che quella reazione istintiva ha messo bruscamente a vostra disposizione. Dunque, per prima cosa non muovetevi e non rispondete.
In seguito, per superare l'agitazione che sicuramente provate ancora, fate un respiro profondo, fate qualche movimento armonioso e ritmato con le gambe, le braccia e la testa. Potete anche, tramite il pensiero, scrivere alcune parole nello spazio a lettere di luce: pace, saggezza, amore, bellezza... Questi mezzi semplicissimi danno grandi risultati, ma a condizione di conservare lucidità e controllo a sufficienza per avere i riflessi pronti a utilizzarli.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Sophia e Columbia

Sophia e Columbia sono due figure femminili di grande fascino non solo filosofico-intellettuale ma anche religioso e gnostico. Partiamo dalla Sophia per meglio comprendere. La Sophia è, nella tradizione gnostica il femminile di Dio o Dio madre così come il Cristos è l’emanazione maschile o il Padre. Sophia è lo Spirito Santo dei Padri della Chiesa che discende sugli uomini probi illuminandoli. Lo Spirito Santo è materia santificata, ossia, fecondata dal seme dello Spirito; in altri termini lo Spirito Santo, o Sophia, è la materia del Pensiero Divino o della Sapienza di Dio.

 

La Columbia è dea della libertà ma di una libertà particolare, quella del pensiero che è raffigurato dalla fiaccola fiammeggiante che irradia la sua luce. Simbolo, dunque, della mente dell’uomo che illuminata, proietta la conoscenza plasmando forme. Si comprende ora che la Columbia, simbolo del pensiero libero illuminista, è complementare alla Sophia, simbolo della Sapienza e Ispirazione Divina. Spetta agli esseri umani fondere la Luce sapiente della Sophia che discende dalla Mente di Dio con quella ardente della Columbia che si eleva dalle menti degli Uomini, affinché dall'unione di ispirazione e intelletto nasca la Saggezza, e illumini d’Amore le forme che il genere umano si appresta a costruire per portare il Cielo in Terra.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Difendere la vera ricchezza

Gli esseri umani sono attratti dal denaro perché, istintivamente, sentono che esso rappresenta tutte le potenzialità che la vita offre loro, solo che fanno l’errore di confondere il denaro con la vita. Così come la vita dà tutto, essi credono che anche il denaro darà loro tutto, ed è per questa ragione che gli accordano un'importanza che invece sono incapaci di dare alla vita. Tremano all’idea che li si possa derubare del loro denaro, e prendono precauzioni incredibili per metterlo al riparo. Guardate le banche: sono diventate delle vere fortezze, e niente è meglio sorvegliato e protetto delle casseforti. Ma perché gli esseri umani non tremano allo stesso modo all’idea di sprecare la propria vita che, essendo la quintessenza di Dio stesso, è il loro bene più prezioso? Quella quintessenza contiene tutte le ricchezze dell’universo, e sono queste ricchezze che essi accettano di perdere mettendosi a inseguire delle inezie.
Il denaro è l’espressione materiale di tutte le potenzialità che la vita ci offre, sì, ma solo l’espressione materiale. Occorre imparare a trasporlo sugli altri piani – affettivo, mentale, spirituale – per poter ottenere su quei piani l’equivalente delle ricchezze materiali. 

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Via di Minor Resistenza

La via di Minor Resistenza è quella che segue la materia per progredire ed evolvere. Dipende dalla legge di Economia che persegue il fine con il minor sforzo, e dalla legge di Ciclicità che governa il permanere della manifestazione.

I Regni di Natura sono soggetti a queste Leggi Universali, ma l'Uomo, il Quarto Regno, disponendo del libero arbitrio, a volte devia dai dettami originali e si complica inevitabilmente la vita. Bisogna considerare che quella di Minor Resistenza è la via più semplice e naturale per conseguire qualsiasi scopo. Il fiume ne è un valido esempio: per quanto irto di ostacoli possa essere il suo percorso, si adatta con pazienza e perseveranza ad ogni circostanza, e infine arriva al mare.

La legge di Ciclicità collabora con quella di Economia e consente che la spinta evolutiva non perda di efficacia. Infatti essa governa il moto a spirale della evoluzione che, ad ogni voluta, si rinnova ritmicamente. Se dobbiamo mantenere una tensione costante per lungo tempo, ad un certo momento la nostra energia finirà. Al contrario, se agiremo per impulsi ciclici, cioè reiterando ritmicamente il nostro sforzo, riusciremo a ricaricare la energia cinetica e mantenerla molto più a lungo. In questo modo procede la Natura alternando lo sforzo al riposo, la spinta dinamica alla quiete, in un respiro vitale.

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti