Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: Sophia e Columbia

Sophia e Columbia sono due figure femminili di grande fascino non solo filosofico-intellettuale ma anche religioso e gnostico. Partiamo dalla Sophia per meglio comprendere. La Sophia è, nella tradizione gnostica il femminile di Dio o Dio madre così come il Cristos è l’emanazione maschile o il Padre. Sophia è lo Spirito Santo dei Padri della Chiesa che discende sugli uomini probi illuminandoli. Lo Spirito Santo è materia santificata, ossia, fecondata dal seme dello Spirito; in altri termini lo Spirito Santo, o Sophia, è la materia del Pensiero Divino o della Sapienza di Dio.

 

La Columbia è dea della libertà ma di una libertà particolare, quella del pensiero che è raffigurato dalla fiaccola fiammeggiante che irradia la sua luce. Simbolo, dunque, della mente dell’uomo che illuminata, proietta la conoscenza plasmando forme. Si comprende ora che la Columbia, simbolo del pensiero libero illuminista, è complementare alla Sophia, simbolo della Sapienza e Ispirazione Divina. Spetta agli esseri umani fondere la Luce sapiente della Sophia che discende dalla Mente di Dio con quella ardente della Columbia che si eleva dalle menti degli Uomini, affinché dall'unione di ispirazione e intelletto nasca la Saggezza, e illumini d’Amore le forme che il genere umano si appresta a costruire per portare il Cielo in Terra.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Aspirazione e vigilanza

Il mondo superiore e il mondo inferiore non sono separati; nell’universo e nell’uomo essi sono in comunicazione tra loro. Perciò, quando l'essere umano è mosso da aspirazioni molto elevate, è possibile che provochi in se stesso la natura inferiore, e questa suscita immediatamente forze avverse: ciò che di magnifico egli desidera in alto, risveglia forze e desideri contrari nelle radici del suo essere. Nel discepolo istruito, illuminato, le macchinazioni della natura inferiore hanno successo molto più difficilmente, poiché egli sa di dover prendere delle precauzioni, e mentre costruisce il suo tempio interiore, prega per avere accanto a sé degli esseri che lo sorveglino e lo proteggano.
Nella framassoneria delle origini, la cui filosofia era fondata su una scienza veritiera, il massone veniva rappresentato mentre lavorava tenendo in una mano una cazzuola, e nell’altra una spada per difendersi. Dunque, mentre il massone è intento a costruire, è anche vigile; si assicura che con il favore dell’oscurità certi nemici non si stiano intrufolando nell’edificio; e se cercano di entrare, li respinge grazie alla sua spada.

Mikhael Omraam Aivanhov

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Teseo e il filo di Arianna

Il mito del Minotauro ci aiuta a comprendere, nell’intricata vicissitudine umana, come sortire dal labirinto delle nostre elucubrazioni mentali che impediscono la visione della Verità. Labirinto la cui uscita non è raggiungibile per mezzo della razionalità ma attraverso l’intuizione. Teseo, l’anima incarnata, deve uccidere il Minotauro, simbolo dell'imperfezione della personalità che utilizza la forza bruta per mantenere il potere. Arianna, l’Anima Spirituale, ma anche la Sofia o Sapienza Divina, aiuta Teseo nell’impresa, ancorando il filo dell’Amore-Saggezza al suo Cuore.
Sarà quel legame che permetterà a Teseo di ritrovare la via del ritorno per uscire dal labirinto e riabbracciare Arianna dopo aver sconfitto la Bestia. 
Ciò che ha salvato Teseo è stato l’Amore che l’ha guidato con lo sguardo del Cuore. Senza quella visione, che spazia oltre i muri e squarcia i veli della stoltezza umana, non avrebbe mai ritrovato l'uscita liberandosi dal giogo della materia. Restiamo sempre ancorati a quel filo rosso che unisce il Divino all’umano per trovare la retta via sul sentiero impervio dell’esistenza e… saremo salvi.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Fra Cielo e Terra

L’Agni Yoga in uno dei suoi passi essenziali afferma: “Ti domanderanno come si attraversa la vita. Rispondi: Come un abisso, su una corda tesa, In bellezza, con cautela e oscillando". Mentre l’immagine della corda tesa sull’abisso dell’esistenza è di immediata comprensione, e spiega da un lato, l’atteggiamento della cautela e dall’altro, quello della Bellezza; non è altrettanto immediato capire a quale oscillazione il pensiero faccia riferimento.

Esistono due modalità di oscillare: l’una in orizzontale e l’altra in verticale. La prima riguarda la personalità che oscilla tra il Bene e il Male o tra le forze contrastanti di Spirito e Materia che in modo alterno catturano l’attenzione e la fanno agire in modo instabile e contraddittorio. La seconda oscillazione, quella in verticale, suggerisce il movimento ciclico dell’onda evolutiva che unisce il Cielo alla Terra nel senso della discesa dell’Amore-Saggezza dai Piani dell’Anima entro la persona con la conseguente elaborazione, da parte di quest'ultima, delle forme di relazione coerenti e dell'ascesa al Cielo delle forme redente. Un’oscillazione positiva del flusso della Vita entro l'individuo che costantemente si rinnova creando un'onda di comunicazione costante, o un ciclo continuo, tra il Divino e l'umano, di cui quello dell’acqua ne riflette significato e proposito. Come il Cielo porta la Luce Divina sulla Terra per materializzare lo Spirito entro le forme e la Terra le ritorna al Cielo spiritualizzate, così l’acqua precipita l’informazione vitale, purificando la terra per ogni dove, quindi, risale al Cielo per rigenerare il succo vitale. È l'oscillazione tra Cielo e Terra che rende bello attraversare l'abisso sulla corda tesa, avanzando, passo dopo passo, verso l'infinito.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Via di Minor Resistenza

La via di Minor Resistenza è quella che segue la materia per progredire ed evolvere. Dipende dalla legge di Economia che persegue il fine con il minor sforzo, e dalla legge di Ciclicità che governa il permanere della manifestazione.

I Regni di Natura sono soggetti a queste Leggi Universali, ma l'Uomo, il Quarto Regno, disponendo del libero arbitrio, a volte devia dai dettami originali e si complica inevitabilmente la vita. Bisogna considerare che quella di Minor Resistenza è la via più semplice e naturale per conseguire qualsiasi scopo. Il fiume ne è un valido esempio: per quanto irto di ostacoli possa essere il suo percorso, si adatta con pazienza e perseveranza ad ogni circostanza, e infine arriva al mare.

La legge di Ciclicità collabora con quella di Economia e consente che la spinta evolutiva non perda di efficacia. Infatti essa governa il moto a spirale della evoluzione che, ad ogni voluta, si rinnova ritmicamente. Se dobbiamo mantenere una tensione costante per lungo tempo, ad un certo momento la nostra energia finirà. Al contrario, se agiremo per impulsi ciclici, cioè reiterando ritmicamente il nostro sforzo, riusciremo a ricaricare la energia cinetica e mantenerla molto più a lungo. In questo modo procede la Natura alternando lo sforzo al riposo, la spinta dinamica alla quiete, in un respiro vitale.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Concentrarsi sulle cause

C’è chi si concentra sugli effetti e, come la medicina convenzionale, cura i sintomi; o chi si concentra sulle cause e… trova le soluzioni.

Con chi ci vogliamo identificare?

A volte sembra che agire sugli effetti, specialmente quelli che colpiscono i più disagiati, come la povertà, la fame, la malattia, ci dia il salvacondotto della solidarietà o il vaccino immunitario della riconoscenza. Al di là di ogni giudizio, è opportuno considerare l’apporto che ognuno è chiamato a dare per il miglioramento della condizione umana. Non sottovalutiamo chi, tenendosi lontano dagli effetti, per non subirne la nefasta influenza, si concentra ad individuarne le cause e immaginare soluzioni possibili.

La spirale evolutiva progredisce via via che il pensiero diventa causa del progresso medesimo. Immaginare la soluzione determina una nuova causa che porterà un effetto risolutivo. Ricordiamoci che per liberare l'Umanità dai tanti condizionamenti che le impediscono di essere pienamente creativa dobbiamo cambiare i nostri pensieri.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Effetto Significato Causa

Noi esseri umani viviamo nel mondo degli effetti e, sperimentandoli, dobbiamo risalire ai significati per svelarne le cause, così ritornando alla fonte originaria di Verità. Una volta conosciuta la Causa possiamo divenire pienamente creatori ed artefici della manifestazione divina precipitando la Causa nel piano dell’esistenza in cui sortirà l’effetto voluto.

Nella fase creativa dobbiamo primariamente focalizzare l’Effetto che la nostra opera di creatori avrà nell’ambiente, per poi determinarne il Significato, ossia il risultato di quell’effetto sulle coscienze, ed infine imprimere il sigillo della Causa o Volontà divina, cosicché Essa adombri subitamente il corpo dell’Umanità. Dalla fine al principio in modo che il principio, nella specularità del piano di apparenza, sia il primo ad imprimere la direzione nelle menti degli uomini. Similmente accade nel momento della nascita al neonato che si affaccia al mondo con la testa in giù, in modo che il chakra della Corona, luogo della volontà e del Proposito di essere, sia il primo a venire alla luce.

 

Esempio:

Effetto > Significato > Causa

luce e calore > benessere > Sole

 

La comprensione del significato rivela la Causa entro l’effetto, o lo Spirito entro la forma: “il Sole infonde benessere con la luce e il calore”.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: L'universo è musica

La musica è una potenza che ispira emozioni, sentimenti e azioni. Essa trasforma il codice matematico universale in un'onda di irresistibile forza evolutiva che tende a far crescere tutte le creature; dai cristalli, alle piante, dagli animali agli esseri umani. Ascoltare la buona musica è efficace per cambiare il comportamento dei nostri corpi in quanto la musica imprime all'istante ritmo e attività. L'universo stesso è musica. È una costruzione fondata sulle leggi dell'armonia ordinatrice del Suono: la "Parola di Dio".

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Che cos'è l'aspirazione

L’aspirazione è il risultato di un impulso elettrico proiettato dall’Anima (focalizzato nella regione della ghiandola pineale) sull’aspetto emotivo (localizzato nella chakra del cuore) per mezzo dell’energia che sottostà a tutta la sostanza. Quindi viene accelerata l’attività vibratoria della natura emotiva, e questo aspetto viene letteralmente sollevato, dai livelli inferiori della sfera astrale in cui a caratterizzarlo è il desiderio, ai livelli superiori dell’aspirazione. C’è, quindi, prima l’impulso dall’Anima, che stimola nell’essere l’aspirazione. L’aspirante comincia con una specie di nostalgia, di brama per la Luce. Proprio come un fiore si protende verso la luce del sole, l’aspirante si protende verso la luce dell’Anima. Lo fa con il suo intero essere. L’aspirante, tramite l'aspirazione, è impegnato nell’invocazione dell’impulso di Volontà Divina.

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti