Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: Dare corpo alla Bellezza

Per dar corpo a una idea occorre riconoscere quale proposito vuole manifestare attraverso la forma e quale significato dà alla Vita Una. Ma per creare non ci si può distrarre con le forme; bisogna concentrarsi sul modello di perfezione ideale e perseguirlo insieme in Bellezza. La creatività di gruppo è l’unica a realizzare quell’ideale levigando le singole pietre in una relazione armonica. In fin dei conti, ogni specie progredisce seminando il meglio.

C’è chi si concentra sull’oggetto e crea consuetudini e chi si concentra sul contenuto e crea innovazione, ossia, nuove forme di vita.

 

Tratto liberamente da una intervista a Steve Jobs

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Le relazioni armoniose

Le relazioni con chi vi circonda: ecco il problema più importante che tutti i giorni dovete risolvere. Allora lavorate su voi stessi al fine di sviluppare le qualità psichiche e morali che vi permetteranno di meglio comprendere e accettare gli altri. Perché è questo l’essenziale: imparare a vivere con tutti gli altri, e non solo con la propria famiglia, con gli amici, i vicini, i propri cari, i colleghi di lavoro ecc. Si deve anche essere in grado di entrare in relazione con ogni genere di persone diverse da noi per età, formazione, ambiente sociale, nazionalità, razza, allo scopo di familiarizzare velocemente con tutte le situazioni umane.
Voi non conoscete in anticipo gli incontri che l’esistenza vi prepara. Allora, se non siete pronti, il giorno in cui sarete costretti ad affrontare nuove situazioni, vi mostrerete chiusi, poco comprensivi, intolleranti, e a volte, senza volerlo, perfino cattivi. Il criterio dell’evoluzione degli esseri risiede nella loro capacità di incontrare gli altri e di entrare armoniosamente in relazione con essi.

Omraam Mikhael Aivanhov

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Aspirazione e vigilanza

Il mondo superiore e il mondo inferiore non sono separati; nell’universo e nell’uomo essi sono in comunicazione tra loro. Perciò, quando l'essere umano è mosso da aspirazioni molto elevate, è possibile che provochi in se stesso la natura inferiore, e questa suscita immediatamente forze avverse: ciò che di magnifico egli desidera in alto, risveglia forze e desideri contrari nelle radici del suo essere. Nel discepolo istruito, illuminato, le macchinazioni della natura inferiore hanno successo molto più difficilmente, poiché egli sa di dover prendere delle precauzioni, e mentre costruisce il suo tempio interiore, prega per avere accanto a sé degli esseri che lo sorveglino e lo proteggano.
Nella framassoneria delle origini, la cui filosofia era fondata su una scienza veritiera, il massone veniva rappresentato mentre lavorava tenendo in una mano una cazzuola, e nell’altra una spada per difendersi. Dunque, mentre il massone è intento a costruire, è anche vigile; si assicura che con il favore dell’oscurità certi nemici non si stiano intrufolando nell’edificio; e se cercano di entrare, li respinge grazie alla sua spada.

Mikhael Omraam Aivanhov

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Il risveglio di un popolo

In questi giorni di contestazione della lobby dei vaccini si sta sperimentando in Italia una presa di responsabilità civica mai vista negli ultimi tempi. Al di la di torti e ragioni; vaccini si e vaccini no, l’attenzione va posta sul risveglio delle coscienze. Un popolo di milioni di individui non accetta il potere imposto e vuole chiarezza sulle decisioni governative. Le tante manifestazioni nelle piazze ci raccontano che l’informazione ufficiale, pretenziosa e occultatrice, non può essere un dogma che condiziona passivamente l’individuo ma uno strumento dialettico le cui sfaccettature sono svelate alla discriminazione del singolo. 
Il tema della salute è senz’altro uno dei più importanti ed è anche sintomatico della capacità di partecipazione al Bene comune. Non è qui solo in ballo la salute dei cittadini ma la libera e consapevole scelta. Ora in Italia, nazione che ha lo scopo evolutivo di incidere i sentieri, si sta tracciando il solco per una visione più ampia dei diritti e dei doveri che non può passare per leggi e decreti ma attraverso un dialogo fra istituzioni e popolo che tenga conto dell’accresciuto senso di consapevolezza e responsabilità.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Politica o partitica?

Quando si parla della Politica come la più alta attività umana, quella che attende alla gestione del bene comune, si intende quel senso di partecipazione e responsabilità collettiva alla soluzione delle problematiche per il progresso armonico della società.

Tale definizione non ha alcuna attinenza con l’arte di ottenere il consenso. Molto spesso confondiamo l’una attività con l’altra.

Ottenere consenso appartiene alla partitica, ossia, a quell’attività, svolta da individui e faccendieri di ogni tipo, che mira ad attrarre fiducia per consolidare un serbatoio di voti potenziali. Questa è la differenza che attanaglia la nostra collettività in una morsa mortale. Non agire per la gestione del Bene ma per l’ottenimento del potere personale.

Contenuti: 

Ma cos'è questa crisi

"Ma cos'è questa crisi" canticchiava il celebre comico Petrolini in una famosa gag ironizzando sul fatto che le crisi, sono, sotto sotto, pilotate da chi dalle crisi ricava vantaggi.
Purtroppo o, per fortuna, tutto il mondo è in crisi. Questo è un dato di fatto. Tuttavia occorre chiedersi di quale crisi si tratti. Siamo proprio sicuri che l'attuale sia una crisi economica?
Che il mercato domini le scelte dei politici e dell'intera Umanità piuttosto che essere dominato dalle scelte per il bene comune, è una amara constatazione. 
Se le scelte della politica non dipendessero dal mercato sarebbero più libere di indirizzarsi verso la risoluzione dei veri problemi sociali come l'equa distribuzione della ricchezza e la salvaguardia della creatività umana mediante il diritto, di ogni individuo, a manifestare il proprio talento.
Ma così non è. La politica è schiava del mercato perché si è bevuta la coscienza. 
Infatti questa non è una crisi economica ma la prima vera crisi di coscienza che l'Umanità sta attraversando su di un filo teso sopra il baratro.
Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte quale funambolo che, oscillando tra il bene e i male, trovi l'equilibrio necessario a percorrere il filo e far giungere l'Umanità, sana e salva, sull'altra sponda.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La "spending review" globale

Il tema della spending review in questi giorni è in primo piano. Si cerca di tagliare i costi della politica e dei politici, burocrati, pensionati privilegiati e così via…

Gli stipendi da sogno dei managers sono ora visti come un'offesa alla morale, una beffa all’etica che vorrebbe una più equa distribuzione della ricchezza secondo il principio della solidarietà morale e civile.

Se allarghiamo lo sguardo a livello mondiale ci rendiamo conto che, fin dall'inizio dell’ultima crisi economica, stiamo vivendo una spending review globale.

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti