Pensiero del giorno: Essere vigili

Ognuno sa quanto è importante essere attenti, ma l’attenzione ha vari aspetti. L’aspetto più conosciuto è l'applicazione sostenuta, che è necessaria per svolgere correttamente il proprio lavoro, per capire quel che ci viene detto, per studiare ecc. Ma esiste anche un'altra forma di attenzione che si chiama “osservazione di sé”. Essa consiste nel prendere coscienza, in ogni momento della giornata, di ciò che avviene in noi, nel discernere le correnti, i desideri e i pensieri che ci attraversano, le influenze e i conflitti interiori che avvertiamo. È questo genere di attenzione che non è sufficientemente sviluppata.
Se vi capita di essere visitati da pensieri e sentimenti che vi tolgono il vostro coraggio, la vostra fiducia e la vostra gioia, significa che non siete abbastanza attenti, vigili. E ciò che addormenta la vigilanza è il gusto per le comodità e i piaceri. In effetti, come essere vigili quando si ha solo voglia di lasciarsi andare a quel che è facile e gradevole? È come un'umidità che si deposita sulle ali dell’anima e le impedisce di volare. E quando la vostra anima non può più volare, qualunque entità tenebrosa del mondo invisibile può impadronirsi di lei e togliervi la pace, la gioia e la speranza.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

Contenuti: