Solstizio d'estate 2019

Alle ore 17:30 presso Fraternity meditation center via Afrodite 18 Licinella-Torre di Paestum SA.


Il Solstizio d'estate 2019 cade venerdì 21 giugno alle ore locali 17:54 in concomitanza con l'ingresso nel segno del Cancro.
Il proposito del Cancro è: "Costruisco una casa illuminata e vi risiedo".
Il segno del Cancro segna la fine dell’espansione della luce solare che aveva preso la massima spinta durante il segno precedente dei Gemelli.
Il Solstizio d’estate (la Porta degli uomini ) si trova proprio all’inizio dell’entrata del sole in questo segno e corrisponde al giorno più lungo contrapposto alla notte più corta dell’anno. Simbolicamente questo significa “limitazione” non si può andare oltre un dato punto. Ogni traiettoria ha il limite datogli dalla spinta dinamica che ha ricevuto. Nel sistema solare tutto sottostà alla legge del ciclo e del ritmo.

Il Cancro rappresenta l’entrata nel mondo delle forme durante l’incarnazione fisica..
Il segno opposto è il Capricorno ( la Porta degli dei) l’entrata nella vita dello Spirito.
Si dice che il Cristo dette a S.Pietro le chiavi del cielo e della terra cioè gli dette le chiavi di queste due porte.
Attraverso il Cancro l’anima discende sulla terra, per prendere corpo alla sua prima incarnazione, che è la sua morte spirituale. Attraverso il Capricorno ritorna al cielo e si libera dalla forma avendo redento l’aspetto materia.

Il Cancro è uno dei bracci della croce cardinale. Un secondo braccio è l’Ariete, il segno del principio, della vita interiore per l’aspirante nello stadio prenatale o involuzione, il primo passo dell’anima verso la liberazione spirituale. Un terzo braccio è la bilancia, la scelta della via tra i due opposti, l’inizio del “sentiero stretto”, la “via del giusto mezzo” a cui il Buddha spesso si riferisce. Il Capricorno è il quarto, la nuova nascita, fuori dal mondo della materia. Involuzione, incarnazione, espressione ed ispirazione, sono le quattro parole che esprimono la storia della croce cardinale nei cieli, la croce dell’iniziato.

Ogni anno ripassiamo la stessa lezione dello zodiaco, man mano che esso scorre come uno splendido nastro ideale, punteggiato da stelle, inondandoci di energie particolari e specifiche, di cui noi possiamo servirci per dare quel “tocco in più” al nostro lavoro di allineamento e sintonizzazione con il disegno divino nella nostra esistenza.

Ad ogni passaggio dal segno del Cancro, anche se tutto il lavoro non è ancora stato compiuto, quello che si può udire è la nota della possibilità di conseguimento. Un profondo stimolo interiore che diviene così forte da far diventare il discepolo un ardente aspirante che si tira fuori dalle acque del desiderio e, sforzandosi, continuamente sale.

Contenuti: