Salta al contenuto principale

Strumento di crescita: Attaccamento

Car*, lo strumento di crescita di questa settimana di luglio sotto il segno di Cancer riguarda lo: Attaccamento.

Il termine esprime il rapporto tra gli opposti Spirito e materia. Un rapporto di attrazione dello Spirito verso l'aspetto "forma" della vita. Per comprendere meglio il concetto, bisogna ripercorrere il viaggio che il "Figliol prodigo" (essere umano) compie abbandonando la "Casa del Padre" per fare esperienza della creazione.

Dal suo punto di vista, l'Uomo, calato nel viaggio entro la densità della forma materiale, "vede" lo Spirito attratto dalla materia e identificato in essa. Per lungo tempo, egli, quale coscienza, resta identificato nella forma materiale della quale s'è rivestito e ciò produce l'effetto dell'attaccamento a quella forma. Al risveglio della coscienza, verso una disidentificazione dalla forma, avviene, gradualmente, l'inversione di polarizzazione che riporta lo Spirito al suo stato originario di attrattore anziché di attratto.

Nel viaggio entro la materia, lo Spirito resta, per così dire, intrappolato e identificato nella forma, fino a ché la coscienza, attraverso l'esperienza, viene a invertire il rapporto magnetico, mutando in attrattiva la polarità dello Spirito. In quel momento lo Spirito torna ad essere il polo positivo o causativo, in modo tale da consentire, alla coscienza stessa, di riconoscere il significato e la causa che sottostà ad ogni forma, senza più rimanere condizionata dall'effetto.

Quando ciò avviene l'Uomo si libera dall'attaccamento verso la forma e si identifica nella causa spirituale che adombra tutte le forme. Egli diviene illuminato poiché vede la luce causativa che sta dietro l'apparenza.

Esercitiamoci ad essere consapevoli del momento in cui ci attacchiamo all'effetto della apparenza in ogni sua manifestazione: sia un accadimento, una relazione, una emozione o un pensiero. Osserviamo come trasferiamo quell'effetto di attaccamento su cose e persone. Annotiamo la motivazione e le sensazioni che ci animano mentre subiamo quell'attaccamento.

Essere attratti dalle forme senza svelarne il significato, intrappola la vita sul piano fisico. Ciò spiega la necessità di distaccarsi dalle forme, dopo averne colto la causa significante, per uscire dalla ruota delle incarnazioni e pervenire alla terza iniziazione, che libera definitivamente dalla seduzione della apparenza.

Il pensiero seme su cui meditare è: La forma attrae a sé per svelare il contenuto che cela.

Buon lavoro.