Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: Dominare il corpo astrale

La peculiarità del corpo astrale, che nell’uomo è il corpo dei desideri, è di essere insaziabile: spinge continuamente gli esseri a desiderare sempre di più, anche se lo fanno a discapito degli altri e anche se hanno molto più di quanto occorra. Quando il corpo astrale non è disciplinato, educato, assume proporzioni smisurate: il denaro, gli oggetti, i terreni, gli immobili, le succursali ecc., niente sfugge alla sua cupidigia. E dato che le persone soddisfano incessantemente i propri desideri, in loro il corpo astrale diventa qualcosa di mostruoso, un vero tumore. 
Ma gli appetiti degli esseri umani possono essere anche di altro tipo: l’ambizione, la sensualità ecc. In alcuni, il corpo astrale somiglia a uno stomaco la cui fame non può essere placata da niente, un abisso senza fondo pronto a fagocitare tutto. Di quegli esseri, Gesù nei Vangeli dice che non entreranno nel Regno di Dio. Perché nel Regno di Dio si accettano solo gli esseri capaci di spoliazione, di disinteresse, di sacrificio, esseri che hanno imparato a dominare il proprio corpo astrale.

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

Contenuti: 

Solstizio d'estate 2019

Alle ore 17:30 presso Fraternity meditation center via Afrodite 18 Licinella-Torre di Paestum SA.


Il Solstizio d'estate 2019 cade venerdì 21 giugno alle ore locali 17:54 in concomitanza con l'ingresso nel segno del Cancro.
Il proposito del Cancro è: "Costruisco una casa illuminata e vi risiedo".
Il segno del Cancro segna la fine dell’espansione della luce solare che aveva preso la massima spinta durante il segno precedente dei Gemelli.
Il Solstizio d’estate (la Porta degli uomini ) si trova proprio all’inizio dell’entrata del sole in questo segno e corrisponde al giorno più lungo contrapposto alla notte più corta dell’anno. Simbolicamente questo significa “limitazione” non si può andare oltre un dato punto. Ogni traiettoria ha il limite datogli dalla spinta dinamica che ha ricevuto. Nel sistema solare tutto sottostà alla legge del ciclo e del ritmo.

Contenuti: 

Enunciati operativi

Illuminato governo dei Popoli
Equa distribuzione delle risorse
Saggio impiego delle tecnologie

Questi i tre enunciati su cui fonda FRATERNITY, il movimento che ha come scopo il progresso armonico della società. L'impegno è rivolto al graduale sviluppo delle coscienze verso la creazione della Fratellanza Umana animata dalla Buona Volontà e ispirata al Maggior Bene Comune.

Per raggiungere questo ambìto traguardo occorre fondere l'intento sociale con quello spirituale poichè non vi è sviluppo armonico dell'Umanità senza crescita interiore degli individui.

FRATERNITY riunisce sotto un unico intento coloro che sentono il bisogno di attivarsi per infondere "Amore" nell'organizzazione sociale, al di là della razza, ideologia o religione di appartenenza, mediante il retto movente, l'esatta parola e l'abile azione.

È compito del Movimento offrire strumenti che accrescano consapevolezza e senso civico e facilitino la cooperazione e l'equo scambio. Per questo scopo sono presenti, nel sito, Servizi gratuiti di pubblica utilità come: Corsi e Laboratori di crescita, Links utili per la qualità del vivere; attività come Campagne di impegno civile, Petizioni, Eventi, Segnalazioni di utilità sociale, strumenti di informazione come la Videoteca, l'Audioteca e la Biblioteca, oltre ad Articoli, Documenti e Newsletters relativi alla creatività in tutte le attività umane che tendono alla Fratellanza.
 

Strumenti

Gli strumenti che indichiamo per esercitare la capacità di scelta sono:

Petizione: cioè la formulazione di proprie petizioni o l'adesione alle petizioni che noi proponiamo assieme ad altri Movimenti d'opinione e Organizzazioni internazionali. Petizioni atte a promuovere il ribilanciamento di squilibri sociali e ambientali.

Ripetizione focalizzata: cioè la diffusione focalizzata di pensieri "seme" atti a promuovere nell'opinione pubblica le scelte e i cambiamenti necessari alla creazione di una società armonica.

Utilizzo responsabile: cioè la scelta e l'uso di quei prodotti e servizi che non sono frutto di speculazioni commerciali e tendono alla qualità del vivere.
 

Pensieri seme

  • La diversità è l'essenza della vita
  • Cinque sono le razze ma Una è l'Umanità
  • Il modello di perfezione dell'Umanità è il Cristo/Buddha
  • Amare è il vero scopo di ogni essere umano
  • La pace è una realizzazione interiore
  • La buona volontà è la base dei rapporti
  • Il dono è energia d'Amore che dà valore allo scambio
  • La creatività degli Uomini dà qualità alla Vita
  • Il potere è la forza del servire il Bene comune
  • La tecnologia unisce l'Uomo alla Natura
  • Le risorse del Pianeta sono dell'intera Umanità
  • L'energia solare è la migliore risorsa

Approfondisci il significato dei Pensieri seme

Se condividi questi principi puoi contribuire alla loro attuazione diffondendoli nella maniera più opportuna, in modo che si crei una rete di comunicazione fra tutti coloro che oggi, nel rispetto delle diversità, sono pronti ad operare responsabilmente per la realizzazione del Maggior Bene Comune.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La musica delle sfere

Gli esseri umani non solo pensano di non perdere nulla rimanendo separati dall’armonia universale, ma sono anche convinti che affrancandosi dalle leggi della natura e lottando contro di esse, conquisteranno la propria libertà e affermeranno la propria potenza. Ebbene, si tratta del più grande errore.
L’essere umano diventa davvero potente e libero solo se riesce a vibrare in armonia con l’universo. Egli comincia a udire la sinfonia dell’intera natura, in cui tutto canta: le foreste, i fiumi, le stelle… Questa sinfonia cosmica viene chiamata “musica delle sfere”. E per poter udire la musica delle sfere, egli deve cominciare ad armonizzare tutto il suo essere, tutti i suoi organi e tutte le cellule dei suoi organi tramite un lavoro assiduo, un lavoro in profondità. Nel momento in cui anche le più piccole particelle del suo essere vibreranno all’unisono, la sinfonia dell’universo si rivelerà a lui.

Mikhael Omraam Aivanhov

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Volontà

La volontà è l'impulso dello Spirito che feconda la Materia per manifestare il Piano Divino". “L'Umanità incarnata su questo Pianeta ha il compito di portare in essere la Volontà di amare“. "La Volontà di amare è l'energia che dirige l'azione dell'Anima. Essa ha l'arduo compito di trasmetterla alla persona mediante la volontà di bene. Quando la persona recepisce la volontà di bene, agisce per realizzare la Fratellanza mediante la buona volontà.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La reale partecipazione

Dio è sempre presente nella Sua creazione e non smette mai di sostenerla con la Sua vita e il Suo amore… E a qualunque livello si trovi, anche ogni essere umano può partecipare al lavoro divino, sforzandosi di far convergere verso la Sorgente della vita le correnti che circolano in lui e fuori di lui. 
Pensateci quando al mattino assistete al sorgere del sole. Guardate il sole prendendo coscienza che esso non smette mai di illuminare, riscaldare e vivificare tutte le creature. Il sole è il miglior simbolo del lavoro di armonizzazione e di purificazione che tutti noi dobbiamo realizzare, e tale lavoro ha conseguenze benefiche non solo per noi, ma anche per il mondo intero. All’inizio forse non ne capirete l’importanza, poiché occorrono molto tempo e molti sforzi affinché gli avvenimenti che hanno luogo nelle regioni sottili del vostro essere arrivino alla vostra coscienza. Ma anche se non vi rendete ancora conto degli effetti prodotti dalla vostra partecipazione a questo lavoro, quella partecipazione sarà reale.

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: I doni del fuoco divino

Ricevere il fuoco divino è il fine ultimo dell’Iniziazione. Chi ha ricevuto quel fuoco non può desiderare nulla di più. Ma quanto tempo e lavoro sono necessari prima che quel fuoco accetti di scendere! Perché può entrare solo in una dimora appositamente preparata per accoglierlo, una dimora purificata, santificata. 
Ogni giorno, attraverso la meditazione e la preghiera, ma anche tramite tutti i nostri sentimenti, i nostri pensieri e le nostre azioni, dobbiamo edificare in noi una dimora fatta dei materiali più luminosi, affinché il fuoco – quell'invitato divino – riconoscendo in essa la propria quintessenza, ne sia irresistibilmente attratto… E quell'ospite divino non arriva da solo, ma giunge accompagnato da numerosi servitori: in quell’essere vengono ad abitare degli angeli come pure degli spiriti della natura sotto forma di doni, di qualità e virtù. Esteriormente, forse, egli non sarà cambiato, ma dentro di lui tutto sarà trasformato.

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: I contenuti negativi

I contenuti negativi pubblicati in vario modo sui mezzi di comunicazione quali giornali, TV e internet sono spesso provocatori, potenti e pervasivi. Potremmo definirli addirittura tossici. La cosa più allarmante è che certe notizie raggiungono questa viralità tossica facendo leva sulle nostre emozioni più primitive. Gli esseri umani sono, infatti, psicologicamente programmati per condividere le cattive notizie: una sorta di meccanismo di difesa ancestrale che serviva per difenderci da situazioni di pericolo quando ancora i nostri antenati vivevano nelle caverne. Oggi, la cronaca nera, le campagne diffamatorie, gli scandali politici, fino al gossip delle celebrità, fanno scattare lo stesso comportamento virale. E qui sta il fascino pernicioso del contenuto negativo: l’impulso di reagire alla negatività con un comportamento parimenti aggressivo è nella natura umana e, purtroppo, può essere facilmente sfruttato. Con l’attuale rincorsa all'audience, i media sfornano in continuazione contenuti negativi, strillando titoli a volte in modo forzato, perché è una strategia facile per attirare lettori, pagine viste, e di conseguenza introiti pubblicitari.
Ma tutto questo ha un caro prezzo!

Negli individui emotivamente condizionabili, il contenuto negativo stimola, infatti, la parte in ombra; cioè quella parte dell'io personale che agisce istintivamente per la propria sopravvivenza a scapito di quella degli altri. È una sorta di meccanismo automatico per imitazione, laddove l'immagine negativa funge da modello virulento emanante un potere distruttivo. Ciò che ne consegue è la legge della giungla in cui ognuno pensa a se stesso e il più forte "mangia" il più debole, nemmeno tanto metaforicamente. Combattere questa tendenza innata è tanto improbo quanto inutile. Occorre piuttosto diffondere altri modelli di comportamento; altre immagini, pensieri e parole che facciano leva sulla positività della cooperazione, del possibile raggiungimento del Bene comune; poichè il Bene non passa per la legge del più forte ma è sostenuto dal concetto di fratellanza. In fin dei conti ciò che può far superare l'istinto animale di sopravvivenza è proprio l'elevarci dalla condizione animale, per l'appunto, ed erigerci a quella prettamente umana che fa della convivenza pacifica e fraterna il proprio principio.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Speranza, fede, amore

Spesso si sente dire che la speranza fa vivere. E infatti chi è insoddisfatto della propria sorte o deluso dagli avvenimenti tende a proiettarsi nel futuro: presto… fra qualche giorno… fra qualche mese… tutto andrà meglio. Indubbiamente l’ultima cosa che si abbandona è la speranza, ma aspettando la realizzazione di ciò in cui si spera, si ha bisogno di trovare qualcosa cui appoggiarsi per continuare a resistere. Per poter resistere occorre anzitutto avere la fede. Ora, la fede poggia sulla convinzione che l’universo è governato da leggi e, in particolare, la legge secondo la quale ogni semente finisce per dare frutto: se si sono seminati buoni semi, un giorno si raccoglieranno frutti magnifici. Tuttavia occorre anche alimentare la vita dentro di sé, ricevere uno slancio grazie all’amore; altrimenti la speranza rimane solo una fuga dalla realtà, e un giorno anch’essa ci abbandonerà.
Per non perdere mai la speranza è necessario alimentare in sé la fede e l’amore e, davanti a ogni difficoltà che si presenta, chiamarle in aiuto. Ed è questo che ci permette di conservare la speranza fino in fondo.

Omraam Mikhael Aivanhov

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti