Il percorso della Fratellanza

Enunciati operativi

Illuminato governo dei Popoli
Equa distribuzione delle risorse
Saggio impiego delle tecnologie

Questi i tre enunciati su cui fonda FRATERNITY, il movimento che ha come scopo il progresso armonico della società. L'impegno è rivolto al graduale sviluppo delle coscienze verso la creazione della Fratellanza Umana animata dalla Buona Volontà e ispirata al Maggior Bene Comune.

Per raggiungere questo ambìto traguardo occorre fondere l'intento sociale con quello spirituale poichè non vi è sviluppo armonico dell'Umanità senza crescita interiore degli individui.

FRATERNITY riunisce sotto un unico intento coloro che sentono il bisogno di attivarsi per infondere "Amore" nell'organizzazione sociale, al di là della razza, ideologia o religione di appartenenza, mediante il retto movente, l'esatta parola e l'abile azione.

È compito del Movimento offrire strumenti che accrescano consapevolezza e senso civico e facilitino la cooperazione e l'equo scambio. Per questo scopo sono presenti, nel sito, Servizi gratuiti di pubblica utilità come: Corsi e Laboratori di crescita, Links utili per la qualità del vivere; attività come Campagne di impegno civile, Petizioni, Eventi, Segnalazioni di utilità sociale, strumenti di informazione come la Videoteca, l'Audioteca e la Biblioteca, oltre ad Articoli, Documenti e Newsletters relativi alla creatività in tutte le attività umane che tendono alla Fratellanza.

Strumenti

Gli strumenti che indichiamo per esercitare la capacità di scelta sono:

Petizione: cioè la formulazione di proprie petizioni o l'adesione alle petizioni che noi proponiamo assieme ad altri Movimenti d'opinione e Organizzazioni internazionali. Petizioni atte a promuovere il ribilanciamento di squilibri sociali e ambientali.

Ripetizione focalizzata: cioè la diffusione focalizzata di pensieri "seme" atti a promuovere nell'opinione pubblica le scelte e i cambiamenti necessari alla creazione di una società armonica.

Utilizzo responsabile: cioè la scelta e l'uso di quei prodotti e servizi che non sono frutto di speculazioni commerciali e tendono alla qualità del vivere.

Pensieri seme

  • La diversità è l'essenza della vita
  • Cinque sono le razze ma Una è l'Umanità
  • Il modello di perfezione dell'Umanità è il Cristo/Buddha
  • Amare è il vero scopo di ogni essere umano
  • La pace è una realizzazione interiore
  • La buona volontà è la base dei rapporti
  • Il dono è energia d'Amore che dà valore allo scambio
  • La creatività degli Uomini dà qualità alla Vita
  • Il potere è la forza del servire il Bene comune
  • La tecnologia unisce l'Uomo alla Natura
  • Le risorse del Pianeta sono dell'intera Umanità
  • L'energia solare è la migliore risorsa

Approfondisci il significato dei Pensieri seme

Se condividi questi principi puoi contribuire alla loro attuazione diffondendoli nella maniera più opportuna, in modo che si crei una rete di comunicazione fra tutti coloro che oggi, nel rispetto delle diversità, sono pronti ad operare responsabilmente per la realizzazione del Maggior Bene Comune.

Pensiero del giorno: La paura

La paura è lo strumento per condizionare l’Umanità. Nasce dall’ignoranza e pasce nella convinzione di essere soli e separati. 
Come tutte le forme, anche quella della paura rivela la sua funzione nel Progetto Divino. Essa PARALIZZA.
È la condizione di cattività che aumenta, nell’aspetto senziente, il senso di impotenza della persona, fino a quando, raggiunto il punto di massima costrizione, la coscienza non si identifichi nell’Anima che realmente è scegliendo soluzioni liberatorie. Essa sembra essere funzionale al coraggio, ossia, all’impulso a partecipare in prima persona al progetto evolutivo; tuttavia non provoca il coraggio né lo evoca. La paura conduce l'essere umano ad un punto di stasi. O la personalità soccombe ad essa oppure la coscienza si risveglia e trova il coraggio di agire. Il coraggio è un atto di Volontà di Amore che nasce dal contatto con l’Anima e spinge la persona a liberare la propria forza creativa.
Tutto ciò che inculca paura è magia nera. Di conseguenza, tutto ciò di cui abbiamo paura alimenta le forze oscure. L’Amore fuga la Paura poiché rivela all’essere umano che tutto è Uno.

Pensiero del giorno: Sconfiggere l'ombra

L’essere umano è composto di due parti: una in luce e l’altra in ombra. Esse sono il riflesso della dualità dei Principi primi. Come i Principi, l’individuo può esaltare la propria parte in luce, prodigandosi per il Bene, la Pace e la Fratellanza dei Popoli e inclusività; ma allo stesso modo può enfatizzare l’ombra, e allora partecipa al male, nelle forme dell’oppressione, violenza, razzismo e senso di separatezza. Le due parti sono sempre presenti allo stato latente e basta poco per risvegliarne una affinché prevalga sull’altra. 

Quel che le risveglia è la mentalità corrente, o meglio, chi la manovra in un senso o nell’altro. Le propensioni omofobe e razziste di questi ultimi tempi, sono appunto il frutto di un condizionamento mediatico, politico e sociale che preme nella direzione della separatività. Così può succedere che un Popolo pacifico covi man mano la predisposizione al conflitto e alla xenofobia. Basta ricordare cosa accadde nella vicina Yugoslavia venti anni fa quando scoppio una guerra etnica atroce.

La responsabilità di svegliare il “demon che dorme”, parafrasando un vecchio adagio, è di chi coscientemente vuole fomentare i Popoli per aumentare il potere personale esaltato dall'oscuro piano di controllo sul mondo. È sempre stato così e lo sarà finché non verrà percepito dalle menti delle persone di buona volontà che si coalizzeranno per irradiare sulle masse pensieri e sentimenti d’Amore. Chi è pronto a prendersi questa responsabilità lo faccia subito e colleghi il suo Cuore al grande Cuore del gruppo dei Servitori del mondo affinché la luce del Bene, che dimora in ogni essere umano, prevalga e sconfigga l’ombra.

Pensiero del giorno: L'immaginario collettivo

L’Essere umano è ciò che immagina, quindi pensa. Questo assioma è antico quanto l’uomo stesso; infatti, occorre andare all’alba dei tempi per scoprirne il vero significato. Innanzi tutto dobbiamo sapere che la mente, o l’ambiente mentale è un grande spazio infinito come il mare in cui peschiamo le immagini che ci servono per dare vita ai nostri pensieri. Gli psicologi lo chiamano “immaginario collettivo”; ossia, il contenitore di tutto ciò che è stato immaginato e quindi concretizzato dal genere umano fin dal principio. Il nostro cervello traduce quelle immagini in pensieri proiettandole nell’ambiente circostante in modo da agire come mezzo di relazione coadiuvato dal corpo emotivo che le sostiene rivestendole di emozioni. Infine i sensi le captano facendo vibrare il corpo fisico.

Che i pensieri siano originati dalle immagini dell’immaginario collettivo è provato anche dal fatto che le antiche scritture erano ideografiche, cioè rappresentavano idee mediante immagini stilizzate. L’avvento dell’alfabeto è di epoca recente e, ancora oggi, un miliardo e mezzo di Cinesi si esprimono attraverso ideogrammi proprio come gli antichi Egizi. Una seconda prova è tratta dal sonno. Quando la coscienza si distacca dal corpo e vaga nelle dimensioni astrali che noi chiamiamo “sogni” riporta gli incontri di quei luoghi in immagini a volte oniriche, ma pur sempre immagini. Anche la Bibbia rammenta che l’Uomo è stato fatto a immagine di Dio proprio a dimostrare che anche la Mente del Creatore immagina quando crea. L’attuale Civiltà è definita “delle immagini” a dimostrare ulteriormente come le immagini siano determinanti per lo sviluppo umano. Basti pensare al potere evocativo della pubblicità e alle immagini seduttive che, attraverso essa, condizionano le masse.

Noi siamo ciò che immaginiamo e, dunque, ciò che pensiamo. Per questo motivo è estremamente importante poter immettere nell’immaginario collettivo ed attingervi, tutte quelle immagini che sostengono in Bellezza, Bontà e Verità il Disegno Divino.

Pensiero del giorno: Lavorare con amore

Aprite in voi la sorgente dell'amore: con i vostri pensieri, i vostri sentimenti, i vostri desideri e le vostre parole, fatela zampillare su tutte le creature, su tutti gli oggetti che vi circondano e anche oltre, sugli alberi, sulle montagne, sugli oceani... Anche se siete soli, pronunciate parole di pace, di speranza e di gioia per tutti gli esseri umani sulla terra, sapendo che quelle parole produrranno degli effetti da qualche parte, poco importa dove. Ancora non sapete cosa si può realizzare con l'amore.
E dato che potete dare agli altri solo ciò che voi stessi già possedete, per prima cosa cercate di creare in voi l'armonia e la luce: poi, quando sentite di essere riusciti a rendere palpabili nel vostro cuore e nella vostra anima quell'armonia e quella luce, proiettatele nello spazio. Questo è ciò che significa lavorare con l'amore: diventare una presenza benefica per il mondo intero.

Omraam Mikheal Aivanhov

 

Pensiero del giorno: L'opportunità ciclica

A volte ci chiediamo se basta una volta per imparare una lezione e la risposta è, ovviamente: NO! Per questo la vita ci ripropone le stesse prove, fino a quando non le ripercorriamo ed elaboriamo, così risolvendole. Vorremmo che il giorno fosse più lungo per riuscire ad espletare tutte le incombenze quotidiane, ma il giorno è sempre di 24 ore e non ci concede un minuto in più. Ciò che possiamo fare è riprendere la stessa lezione, ciclo dopo ciclo. Nulla vale pretendere che il tempo si fermi. I cicli si susseguono ininterrottamente riproponendoci ad ogni tornata una nuova opportunità di crescita. Sta a noi approfittarne ripetendo e stratificando la sperimentazione fino al momento in cui ne avremo fatto esperienza.

Non vale la pena, dunque, soffermarsi troppo a lungo su di una lezione. Se non l’apprendiamo significa che non siamo ancora pronti a riceverne l’insegnamento. La ruota della ciclicità gira, di segno in segno, e noi con essa finché ne cogliamo il senso.

 

Pensiero del giorno: L'occhio interiore

Una corretta visione delle cose può essere ottenuta solo grazie alla purezza. Ecco perché il nostro Insegnamento pone l'accento sulla vita pura, sia sul piano fisico sia sul piano psichico. 

Tutto il destino dell'uomo dipende dalla chiarezza del suo “occhio interiore”, e tale chiarezza dipende dal suo modo di vivere. Non appena egli commette un errore, non appena trasgredisce le leggi divine, la sua visione spirituale si oscura: egli non viene più avvertito né guidato, e si smarrisce lungo strade senza uscita. Sta dunque a ciascuno prendere coscienza della relazione che esiste tra la sua condotta quotidiana e la chiarezza della sua visione. Colui che decide di vivere una vita retta, onesta e nobile si purifica, e i suoi centri sottili cominciano a funzionare. È così che, ben illuminato e ben orientato, egli ritrova le sorgenti, le praterie, i laghi, i pascoli e le montagne della sua vera patria. 

Omraam Mikhael Aivanhov

Pensiero del giorno: Magnanimità e pazienza

La lezione più sublime che ci è data dal sole è la sua universalità. Il sole non si preoccupa di sapere quali sono le creature alle quali invia i suoi raggi. Che siano intelligenti o stupide, buone o criminali, che meritino o non meritino i suoi benefici, il sole le illumina tutte senza distinzioni. Prendete anche gli esseri più straordinari che siano esistiti: tutti hanno avuto qualche preconcetto, qualche preferenza e anche qualche animosità.