Il compito della coscienza tra Vita e forma

di Edoardo Conte

La coscienza è il mediatore che ha la funzione di interagire tra Spirito e Materia, ossia, tra la causa di vita e il suo effetto, cioè la forma materiale.
Questa funzione è svolta dando continuamente significato agli accadimenti che la vita stessa le pone dinanzi per misteriose motivazioni Karmiche che solo l’Anima sul suo Piano sa e accetta per l’evoluzione dell’unità di coscienza incarnata.

Il secondo raggio d'Amore

L'Amore è il secondo aspetto del Divino. Il campo magnetico tra i due poli di Spirito e Materia in cui la Coscienza fa esperienza di tutte le vibrazioni possibili. È la Coscienza stessa che, al contempo, sperimenta e sperimentando, delinea il campo d'attività magnetica. Il campo, infatti, si espande via via che la coscienza amplia l'orizzonte della sua azione.