Pensiero del giorno: Immagine divina di sé

Per avanzare nel suo lavoro spirituale, il discepolo deve sforzarsi di creare ogni giorno un'immagine divina di se stesso. Ovviamente, però, non deve per questo immaginare di essere già una divinità, né soprattutto volere che gli altri lo considerino tale, altrimenti si attirerà le loro frecciatine e la loro ostilità. Diranno: «Ma chi crede di essere? Sta diventando matto!». E non si potrà dar loro torto del tutto.
Dunque, qualunque sia il lavoro interiore che state facendo, continuate a comportarvi con gli altri con semplicità e naturalezza. Immaginate di essere saggi, luminosi e radiosi, che state compiendo la volontà di Dio e che riuscite a ritrovarvi come eravate nel lontano passato, nell'innocenza e nello splendore del Paradiso, e come dovrete essere nuovamente nell'avvenire: perfetti. Ma ricordatevi che ciò non è ancora accaduto! 

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Contenuti