Pensiero del giorno: La connessione sentimentale

La connessione sentimentale, diceva Gramsci, è il collante che fonda il rapporto politico e partitico sull’intensità di passione e sentimento che, a sua volta, si trasforma in ragione e comprensione da parte del popolo. Il partito è una interpretazione della realtà, una comunità che si riconosce in una lettura del Paese e del mondo; senza il sentimento del cuore che lo lega al pensiero, non c’è guida e neppure rappresentanza, quindi, non ci può essere condivisione.

Il sentimento condiviso conduce, dunque, al pensiero condiviso. Questa conclusione ha la sua parte di verità nell’applicazione pratica della trasmutazione dell’energia in forza e, in fine, in sostanza.

Il respiro della creazione ha due movimenti: espirazione e inspirazione. L’espirazione è la fase in cui il Pensatore emette il pensiero che si avvolge di sentimento per raggiungere i cuori e, quindi, le menti delle coscienze che vengono da lui attratte per risonanza. L’inspirazione è il movimento di ritorno. La coscienza, attraverso l’emozione, accoglie in sé il pensiero facendolo proprio, così esprimendo il consenso verso il Pensatore.

 

Contenuti